14 dicembre 2018 / Family Medicine

Share

Il viaggio in aereo influenza il corpo

Non è solo la tua immaginazione – volare in un aereo può fare zapping della tua energia, asciugare la pelle e far sentire varie parti del corpo diverse o strane.

Come mai? “La pressione, la temperatura e i livelli di ossigeno nella cabina fluttuano, e il livello di umidità è inferiore a quello del livello del mare”, dice Matthew Goldman, MD. Tutte queste cose possono incasinare alcune delle normali funzioni del tuo corpo.

Poi c’è l’effettivo processo di viaggio, che potrebbe comportare il cambio di fuso orario ed entrare in contatto con decine o addirittura centinaia di altre persone.

Ecco alcuni modi in cui il viaggio in aereo può influenzare il tuo corpo, e alcuni preparativi che puoi fare per avere l’esperienza di viaggio più sana possibile.

Aumenta il tuo livello di stress

Anche prima di mettere piede sull’aereo, sei bombardato da fattori di stress – linee lente, preoccupazioni di essere in orario e bagagli che devi spostare attraverso l’aeroporto, dice il dottor Goldman.

Poi sali sull’aereo, dove potresti essere accoccolato in un sedile scomodo e strofinare i gomiti con gli estranei. Tutto questo può essere una prova continua della vostra pazienza.

Cosa potete fare: Pianifica in anticipo il più possibile per minimizzare lo stress. Imballate tutti i farmaci che portate con voi in un bagaglio a mano, piuttosto che nel vostro bagaglio registrato, in modo che non vadano persi. Avvertire la compagnia aerea quando si prenota il biglietto se si ha il diabete o un’altra condizione che garantirebbe un pasto speciale e/o uno spuntino.

Ti disidrata

Le cabine degli aerei hanno livelli di umidità molto bassi, spiega il dottor Goldman, perché circa il 50 per cento dell’aria che circola nella cabina è tirata dall’esterno, e ad alta quota l’aria è quasi completamente priva di umidità. Questo potrebbe causare la sensazione di gola, naso e pelle secca.

Cosa puoi fare: Per rimanere idratato, metti nel tuo bagaglio a mano una bottiglia d’acqua vuota che puoi riempire dopo aver passato i controlli di sicurezza e portare con te sull’aereo. In questo modo non dovrete contare su quelle piccole bevande dal carrello delle bevande per farvi passare un volo di più ore. Indossare occhiali invece di lenti a contatto per aiutare a prevenire il disagio agli occhi. Metti in valigia piccole bottiglie di lozione, collirio o spray nasale se sei preoccupato di seccarti.

Ti espone ai germi

Potresti pensare che il ricircolo dell’aria in cabina ti renda incline ad ammalarti, ma le compagnie aeree commerciali hanno sistemi di filtraggio avanzati che rimuovono la maggior parte dei batteri, funghi e virus dall’aria. Ciò che è più probabile che ti faccia ammalare è la stretta vicinanza con così tanti altri esseri umani e i loro germi.

“Possiamo prendere qualcosa da altri passeggeri che stanno tossendo, starnutendo, o anche solo respirando nelle vicinanze”, dice il dottor Goldman.

Tavoli, fibbie delle cinture di sicurezza e altre superfici che vengono toccate spesso possono anche essere coperte di germi.

Cosa puoi fare: Non è troppo tardi per fare il vaccino antinfluenzale. Porta con te una bottiglietta di disinfettante per le mani e assicurati di lavarti accuratamente le mani durante il viaggio.

Svuota il tuo serbatoio di energia

La pressione dell’aria è più bassa ad altitudini più elevate, il che significa che il tuo corpo assume meno ossigeno. Le compagnie aeree “pressurizzano” l’aria nella cabina, ma non alla pressione del livello del mare, quindi c’è ancora meno ossigeno che arriva al tuo corpo quando voli, il che può farti sentire svuotato o addirittura a corto di fiato.

Il potenziale fattore disidratazione e stare seduti per lunghi periodi di tempo non aiuta. Poi c’è il jet lag, se stai viaggiando in un diverso fuso orario.

Cosa puoi fare: L’idratazione è la chiave. Alzati e cammina se sei seduto per più di un paio d’ore, ed esegui degli allungamenti sul sedile, come sollevare i piedi da terra e flettere e puntare le dita dei piedi, per mantenere il sangue in movimento. Se stai viaggiando in un diverso fuso orario solo per un giorno o due, il Dr. Goldman raccomanda di cercare di mantenere il tuo programma di sonno sul tuo fuso orario di casa.

Sollecita le tue orecchie

Come la pressione nella cabina cambia, la pressione dell’aria all’interno delle tue orecchie interne cerca di adattarsi con essa – questa equalizzazione è ciò che ti aiuta a mantenere l’equilibrio. Quando la pressione esterna cambia rapidamente durante il decollo e l’atterraggio, il tessuto dell’orecchio medio e le tube di eustachio sono sottoposti a stress, ed è per questo che le orecchie possono adattarsi con un popping.

Questo squilibrio può anche contribuire al mal d’auto. Questo si verifica quando il tuo cervello riceve messaggi contrastanti sul movimento e sulla posizione del tuo corpo nello spazio dall’orecchio interno, dagli occhi, dai recettori della pelle e dai sensori dei muscoli e delle articolazioni.

Cosa puoi fare: Deglutire o sbadigliare per aprire le tube di eustachio, che controllano la pressione nell’orecchio medio, durante il decollo e l’atterraggio. Per ridurre al minimo la cinetosi, scegli un posto al finestrino sopra l’ala, dove il grado di movimento è più basso e puoi essere in grado di vedere l’orizzonte.

Fa gonfiare la pancia

Questi stessi cambiamenti di pressione fanno espandere il gas all’interno dello stomaco e dell’intestino, motivo per cui puoi sentirti gonfio.

Cosa puoi fare: Non mangiare un hamburger unto e patatine nel terminal, ed evita qualsiasi altro cibo che sai che potrebbe peggiorare il tuo gas.

Altri consigli per il successo del viaggio

Se hai un problema medico cronico, il Dr. Goldman raccomanda di portare con te una copia di qualsiasi cartella clinica importante o recente, nel caso tu abbia bisogno di essere visto da un fornitore diverso durante il viaggio.

E se non ti senti bene, potrebbe essere utile rimandare il viaggio aereo. Se le tue tube di eustachio sono ostruite dall’infiammazione causata da un raffreddore o da allergie, le tue orecchie potrebbero non essere in grado di “schioccare” durante il decollo e l’atterraggio, il che potrebbe causare dolore e persino danneggiare l’orecchio.

Se hai altre domande o preoccupazioni sul viaggio, o se alcuni farmaci potrebbero aiutarti ad alleviare i tuoi problemi di viaggio, il tuo medico può aiutarti con queste decisioni.

Condividi

    consigli di viaggio per l’idratazione del sangue

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.