Rischi di una colonscopia

Anche se il test è abbastanza comune e di solito non ha eccessive complicazioni, oltre al disagio e al dolore che può causare, ci sono una serie di rischi:

  • Rottura della parete del colon: può verificarsi una rottura delle pareti dell’intestino, per la quale sarà necessario un intervento chirurgico.
  • Emorragia interna: L’emorragia può verificarsi dalla rimozione del tessuto raccolto per la biopsia o dalla rimozione di un polipo.
  • Infezione: L’infezione è rara con la colonscopia, ma c’è un rischio di infezione e il trattamento antibiotico può essere necessario.

Quando viene eseguita una colonscopia

Una colonscopia viene solitamente eseguita in caso di una serie di sintomi che possono indicare l’esistenza di una patologia o condizione. La colonscopia viene solitamente eseguita per:

  • Esistenza di polipi precedentemente visti all’esame radiografico o alla sigmoidoscopia.
  • Anemia, a condizione che non sia stata trovata nessun’altra causa.
  • Dolore addominale.
  • Alterazioni nei movimenti intestinali.
  • Perdita di peso anomala.
  • Presenza di sangue nelle feci.
  • Follow-up di una malattia o condizione precedentemente diagnosticata, come il cancro al colon, colite ulcerosa o malattia di Crohn.

Vedi anche:

Come prevenire il cancro al colon

Trattamento della malattia di Crohn

Trattamento della malattia di Crohn

.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.