La serie conosciuta come Death Note ha un sacco di personaggi interessanti e uno dei più grandi è Ryuk. Era molto divertente ogni volta che veniva mostrato e ha sempre dato ai fan una buona risata. Anche se non è incredibilmente intelligente come Light, L, Near e Mello, e raramente guida la trama, è stato molto importante. Senza di lui, niente di quello che è successo nella storia sarebbe successo, dato che è stato lui a far cadere il quaderno che Light ha trovato.

Nonostante abbia guadagnato molti fan, ci sono molte cose che la gente ha dimenticato sullo Shinigami. Ecco 10 cose che i fan di Death Note dovrebbero sapere sullo Shinigami più iconico.

10 Design

In Death Note 13: How To Read, Takeshi Obata, l’artista della serie, ha detto che Ryuk è stato molto difficile da disegnare quando ha ideato il design che ha attualmente. Originariamente, gli Shinigami sembravano “attraenti rock star”, con Ryuk che aveva un aspetto simile a Light.

Tuttavia, questa idea è stata scartata per evitare di confondere se il personaggio principale fosse lui o Light. Obata iniziò a disegnare Ryuk nel modo in cui i fan lo conoscono, ma gli ci volle molto tempo per abituarsi al nuovo design.

9 Noia

La ragione dietro tutte le azioni di Ryuk è che era annoiato del Regno Shinigami. Ha pensato che sarebbe stato divertente vedere cosa avrebbe fatto un umano se avesse messo le mani su un taccuino assassino, così ha lasciato perdere una volta che ha messo le mani su un secondo taccuino.

Ryuk ha ottenuto esattamente quello che voleva e si è divertito per anni.

8 Scrisse le regole

Per aumentare l’interesse di qualcuno verso il taccuino e sapere come usarlo, Ryuk scrisse tutto quello che pensava che il nuovo proprietario avrebbe dovuto sapere. La maggior parte dei quaderni non hanno le regole al loro interno né le parole “Death Note” sulla copertina.

Ryuk ha scritto tutto in inglese poiché è la lingua più popolare. Se non avesse impiegato del tempo in più per farlo, Light avrebbe potuto perdere rapidamente il suo interesse nel libro.

7 Paura Di Light

Nonostante sia stato intorno a Light per anni, ci sono state molte volte che l’umano ha spaventato Ryuk. Light lo sgridava e si infastidiva se Ryuk faceva qualcosa che non gli piaceva. La maggior parte degli umani sarebbe spaventata dagli Shinigami e avrebbe una reazione simile a quella di L. quando ha scoperto per la prima volta la loro esistenza.

Il rapporto tra Light e Ryuk mostra quanto possa essere spaventosa l’umanità.

6 Lui non può morire

C’è solo un modo per uccidere uno Shinigami. Devono salvare dalla morte un umano di cui si innamorano. A causa di quanto sia raro, la maggior parte degli Shinigami non sa nemmeno che è possibile morire in questo modo. Poiché Ryuk non amerebbe mai un umano, è impossibile che muoia. Pistole, bombe e altre armi che sono state usate nella serie non hanno mai ferito lo Shinigami.

Scrivere il suo nome in uno dei quaderni non lo ucciderebbe nemmeno. Finché Ryuk continuerà ad essere com’è, sarà immortale.

5 Mele

Oltre ad essere intrattenuto, la cosa preferita di Ryuk nel mondo sono le mele. Anche se non ha bisogno di mangiarne per vivere, è dipendente da questo frutto. Light gli dà costantemente delle mele per mostrargli il suo apprezzamento per avere il quaderno. Ryuk apprezza la succosità delle mele sulla Terra, dato che le mele del Regno Shinigami sanno di sabbia.

Anche se si crede comunemente che il frutto sia un riferimento religioso, Tsugumi Ohba, lo scrittore del manga, ha rivelato che gli piaceva semplicemente farle tenere a Ryuk e pensava che si adattassero al suo aspetto.

4 Fan di Nintendo

I fan potrebbero rimanere scioccati nel sapere che Ryuk è un grande fan di Nintendo. Oltre a Matt, è probabilmente il secondo più grande giocatore della serie, con Mario Golf che è uno dei giochi preferiti dello Shinigami.

Ha chiesto a Light di giocarci con lui quando i due sono tornati a casa il giorno in cui Light ha scoperto le telecamere nella sua stanza. Ryuk non sarebbe stato in grado di giocare ai videogiochi per un po’, ma questo non gli ha impedito di chiedere di ricevere un Game Boy Advance SP per Natale.

3 Pilot

Ryuk è stato introdotto nel mondo prima di Light, L, e il resto dei personaggi principali. Nel pilota, due ragazzi, Taro e Miura, ottengono i loro quaderni da Ryuk. Invece di fare i furbi come Light e cercare di tenere segreti i loro poteri, usano i quaderni contro le persone che conoscono. Tuttavia, le loro vittime tornano in vita cancellando i loro nomi, cosa che non è mai stata mostrata nella serie principale.

Anche se Taro e Miura finiranno nel dimenticatoio, Ryuk ha incontrato un umano più degno che lo ha intrattenuto molto più a lungo.

2 Il suo coinvolgimento nell’indagine

Nonostante volesse essere un osservatore nella battaglia tra Kira e L, Ryuk si è coinvolto a volte. Ha fatto sapere a Light che Raye Penber lo stava seguendo, cosa che ha aiutato molto Light. Fu coinvolto anche quando Sidoh tornò a riprendersi il suo taccuino, dicendo agli altri Shinigami di lasciare che la task force uccidesse Mello.

Anche se si faceva coinvolgere solo quando voleva o era sotto pressione, Ryuk di solito otteneva ciò che voleva e aveva un posto in prima fila nello spettacolo più divertente che avesse mai visto.

1 Ha ucciso Light

L’ultima volta che Ryuk è stato coinvolto nella vita degli altri personaggi della serie principale è stato quando ha finalmente scritto il nome di Light sul suo quaderno. Ryuk disse a Light dal giorno in cui si incontrarono che sarebbe stato lui ad ucciderlo.

Dopo che Near sconfisse Light, Ryuk decise che era ora che il gioco finisse, non volendo che Light fosse catturato e imprigionato. Ryuk tornò nel Regno degli Shinigami, soddisfatto di come il gioco che aveva iniziato si era concluso.

Kit Morris (120 articoli pubblicati)

Kit Morris è uno scrittore di liste per CBR e Game Rant. È un grande fan di Attack On Titan, Death Note e altri anime seri. È stato un redattore in pubblicazioni locali prima di diventare uno scrittore freelance. Sentitevi liberi di seguirlo su Twitch, badgamerkit, e Twitter, @CreatORoyalty.

Altro da Kit Morris

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.