• Dolly Parton si unirà a Oprah nel prossimo episodio di The Oprah Conversation, in anteprima venerdì 13 novembre alle 12.00 ET.m. ET.
  • The Oprah Conversation è disponibile per la visione su Apple TV+, e fino ad oggi ha ospitato discussioni con celebrità e leader di pensiero come Mariah Carey, Bryan Stevenson e Stevie Wonder.
  • Di seguito, un’anteprima esclusiva della conversazione della Parton con Oprah.

Venerdì 13 novembre, Dolly Parton si unirà a Oprah in un nuovo episodio di The Oprah Conversation, disponibile in streaming esclusivamente su AppleTV+.

Durante la conversazione, la leggenda della musica è stata sincera sulla fede in tempi di crisi, sul riconoscere gli errori del passato e sul suo atteggiamento nei confronti dell’invecchiamento (“Non sarò mai vecchia perché non ho tempo per invecchiare”, dice). Aspettatevi altre memorabili e stimolanti battute da dove sono venute queste: è Dolly, dopo tutto.

Per tutti i fan di “Jolene”, la Parton è andata anche dietro le quinte della realizzazione di alcuni dei suoi successi country più duraturi. Condivide ancora di più queste storie nel suo nuovo libro, Dolly Parton, Songteller: My Life in Lyrics, in uscita il 17 novembre.

di Dolly Parton

In un momento particolarmente sentito, Parton si è aperta su come suo padre, che era analfabeta, l’ha ispirata ad aprire la Imagination Library, un’associazione benefica che ha donato 150 milioni di libri ai bambini.

Ha spiegato che suo padre, Robert Lee Parton, è nato in una famiglia molto grande nelle montagne del Tennessee orientale, proprio come lei. L’unica scuola si trovava a chilometri di distanza, ed era difficile da raggiungere. La maggior parte delle famiglie, come quella di Parton, contava sui bambini per lavorare nei campi e contribuire a mettere il cibo in tavola.

“Papà non ha mai avuto la possibilità di andare a scuola, quindi non ha mai potuto leggere o scrivere”, ha detto Parton. Alla fine, ha sostenuto Parton e i suoi 11 fratelli attraverso l’agricoltura, lavori di costruzione e lavori saltuari.

Secondo la Parton, suo padre si è sempre vergognato dell’analfabetismo – e questa vergogna l’ha ispirata ad agire, un giorno. “Papà era un uomo molto intelligente… ma si vergognava di non saper leggere o scrivere. Questo lo infastidiva. Si sentiva come se non potesse imparare dopo essere cresciuto. Ricordo di aver pensato: ‘Devo fare qualcosa’”, ha detto Parton.

dolly parton's imagination library dona il 100 milionesimo libro alla library of congress
Shannon FinneyGetty Images

E così è nata la Parton’s Imagination Library. La Imagination Library invia libri ai bambini quando sono piccoli, in modo che possano imparare a leggere nei loro “anni più impressionabili”, come dice Parton.

Il padre di Parton l’ha aiutata a costruire il programma, che è iniziato nel Tennessee e si è espanso in paesi di tutto il mondo, compresi Canada e Australia. Mio padre ha vissuto abbastanza a lungo per vedere la Biblioteca dell’Immaginazione funzionare bene e i bambini piccoli chiamarmi “La signora dei libri”. Si è divertito così tanto”, ha detto.

Robert è morto nel 2000 all’età di 79 anni. La Parton sente la sua presenza quando lavora con la sua associazione. “So sempre che è lassù da qualche parte a pensare: ‘Vai ragazza. Hai fatto bene”, ha detto.

La conversazione della Parton con Oprah è l’ultima di molte interviste approfondite che Oprah ha condotto nel 2020 attraverso il suo nuovo show Apple TV+. Ogni puntata di The Oprah Conversation presenta discussioni illuminanti con leader di pensiero ed esperti nel loro mestiere sui temi che riguardano tutti noi. Gli ospiti passati hanno incluso la cantante Mariah Carey, l’attore Matthew McConaughey e il professore Ibram X. Kendi – e l’episodio dell’ex presidente Barack Obama sarà trasmesso in anteprima il 17 novembre.

Questo contenuto è importato da {embed-name}. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

Per altri modi per vivere la tua vita migliore e tutte le cose di Oprah, iscriviti alla nostra newsletter!

Questo contenuto è creato e mantenuto da una terza parte, e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i loro indirizzi e-mail. Puoi trovare maggiori informazioni su questo e altri contenuti simili su piano.io

.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.