Introduzione

Due settimane sono sufficienti per vedere alcune delle spiagge, insieme a un po’ dell’interno, senza dover correre in giro come un pollo con la testa tagliata. Potresti facilmente passare due settimane in una qualsiasi delle seguenti destinazioni, ma se vuoi vedere di più di ciò che Bali ha da offrire, tutte le seguenti sono degne di considerazione per un primo viaggio a Bali.

Muoversi

Bali è più grande di quanto tu possa pensare e lo standard generalmente povero delle strade – e il traffico pesante nel sud – rende il viaggio ancora più lungo di quanto dovrebbe essere. Il trasporto locale è troppo costoso e in alcune zone, specialmente nel sud di Bali, può essere difficile far venire a prenderti i taxi e i servizi di ride sharing come GoJek e Grab, lasciandoti in balia dei tipi di trasporto locale troppo costosi. In pratica, molte persone tendono a noleggiare un’auto o uno scooter da soli (controlla la tua assicurazione di viaggio!) o ad andare in giro con un’auto a noleggio con autista.

Bali per Instagrammers
Bali Instagram Tour
I punti più panoramici di Bali
Designato per Instagrammers
getyourguide.com

Se volete un autista affidabile a Bali con discreta conoscenza dell’inglese, conosciamo Putu da anni e lo abbiamo raccomandato a molti lettori di Travelfish senza lamentele, potete contattarlo via Facebook qui.

Partiamo dalle colline: Ubud

Salva la spiaggia per dopo e all’arrivo all’aeroporto internazionale di Bali, prendi un taxi per Ubud, il cuore culturale dell’isola. Con turisti a bizzeffe (e il traffico che ne consegue) Ubud è lontana dal rilassato, idilliaco paradiso hippy new age che a volte viene ancora dipinto come tale, ma costituisce una buona introduzione all’isola.

Le classiche attività suggerite a Ubud sono di fare una passeggiata nelle risaie o la Campuhan Ridge Walk e di vedere uno spettacolo di danza tradizionale al palazzo, ma, beh, c’è molto di più a Ubud di questo. Se avete anche il minimo interesse per le marionette e le arti tradizionali, una visita alla Setia Darma House of Masks and Puppets è essenziale. Gli appassionati d’arte apprezzeranno il Neka Art Museum, il Museum Puri Lukisan o il più rischioso Blanco Renaissance Museum.

Ubud è anche una comoda base per tutta una serie di gite ed esplorazioni. Gli amanti della natura ameranno la cascata Tegenungan, la cascata Tibumana o il canyon nascosto Beji Guwang. Gli amanti della cultura troveranno affascinante Gunung Kawi, Goa Gajah o Tirta Empul. Anche se non volete fare una gita di un giorno, c’è molto da vedere e da fare all’interno della città stessa, compreso un sacco di shopping e non mancano eccellenti ristoranti e locali.

Consenti due notti.

Risorgi che sei a Bali!
Risorgi che sei a Bali!

Una bella valle: Sidemen

È un ritornello comune per quanto riguarda Ubud che “avresti dovuto essere qui 20 anni fa”, ma a solo un paio d’ore di macchina verso est, puoi fare proprio questo, senza bisogno di una capsula del tempo. La valle del riso che comprende Sidemen non ha la scena gastronomica di Ubud, ma non ha nemmeno gli autobus turistici e le orde che portano. Passa la giornata facendo una passeggiata nelle risaie e la sera ammirando il mare di stelle. Ammirate il Gunung Agung, il picco più alto e più sacro di Bali nella prima luce del mattino, o considerate una gita di mezza giornata al Pura Besakih – il complesso di templi più grande e sacro di Bali – sulle pendici dello stesso vulcano. Consentire due notti.

Luce del primo mattino vicino a Sidemen.
Luce del primo mattino vicino a Sidemen.

Si nuota con i pesci: Amed

Da Sidemen dirigiti a nord-est verso le baie costiere di Amed a Bali Est. Lungo la strada, considerate la possibilità di interrompere il viaggio per un pranzo fantastico – o un corso di cucina – a Bali Asli e poi, una volta sazi, spingetevi fino ad Amed. Formata da una mezza dozzina di belle baie di sabbia nera, l’area è ben considerata per lo snorkeling e le immersioni (anche se i subacquei passano più tempo a Tulamben, a ovest). C’è anche molto spazio per le passeggiate sulla spiaggia e la mountain bike. È anche possibile uscire su una barca da pesca per l’alba, da dove si può guardare il sorgere del sole sul Gunung Rinjani nella vicina Lombok. Consentire tre notti.

L'alba su Lombok.
L’alba su Lombok.

Dolphins and munching: Lovina

Da Amed, è un lungo e lento viaggio attraverso la costa nord di Bali fino a Lovina. Anche se non siamo i più grandi fan della città, si può fare una gita in barca per vedere i delfini che frequentano le acque qui – assicuratevi che il vostro barcaiolo spenga il motore – o meglio, semplicemente guardare dalla bella spiaggia di sabbia nera. Se hai il tuo mezzo di trasporto (o hai intenzione di organizzarlo), considera di visitare le sorgenti calde di Banjar, la cascata di Sekumpul e la cascata di Git Git, che si trovano tutte a breve distanza da Lovina. Se vuoi andare più lontano (o hai qualche giorno in più nella manica), considera l’idea di andare a ovest verso Pemuteran e fare snorkeling a Menjangan Island. Considera una notte per Lovina, di più se vai verso ovest.

Le calme acque di Lovina.
Le calme acque di Lovina.

Di nuovo su per le colline: Munduk

Dopo una giornata al mare, dirigiti un po’ più a ovest, poi gira a sinistra per la splendida salita a Munduk. Arroccata sul crinale della montagna con una magnifica vista sulla costa e sulla valle, Munduk ha un clima fresco e un sacco di ottimi posti di vecchia scuola dove alloggiare. Trascorri una giornata in una passeggiata tra le risaie e i villaggi e un’altra visitando alcune delle belle cascate della zona.

Il parco ricreativo naturale di Tamblingan non è neanche così lontano e rappresenta una buona alternativa se le cascate non ti interessano. Un’altra buona gita di un giorno da Munduk è ai Giardini Botanici di Bali a Begudul, dove potresti anche visitare uno dei templi più fotografati di Bali, Pura Ulun Danu Bratan, durante lo stesso viaggio. Consentire due notti.

Offerte forestali.
Offerte forestali.

Spiaggia e birre: Canggu

Lascia Munduk presto per la bella e ventosa guida fino a Balian sulla costa sud di Bali. Da qui è una corsa dritta fino a Canggu, dove puoi scegliere tra una gamma sbalorditiva di alloggi e riposare gli allori sull’Oceano Indiano. Una volta che il sole è tramontato, buttati nell’impressionante scena del cibo e delle bevande di Canggu. Permettete due notti.

Luce tardiva a Seminyak.
Luce tardiva a Seminyak.

Surf up: Penisola di Bukit

Per la tua ultima tappa, dirigiti verso la Penisola di Bukit di Bali, dove potrai scegliere tra sfarzosi resort a cinque stelle o homestay per surfisti. Trascorri i tuoi ultimi due giorni godendoti alcune delle spiagge più spettacolari della zona. Noi abbiamo un debole per Balangan, ma ce ne sono molte altre tra cui scegliere. Mentre è facile passare tutto il tempo a crogiolarsi al sole, mettete da parte almeno una sera per vedere la danza kecak a Uluwatu. Consenti due notti.

Vista della spiaggia di Bingin.
Vista della spiaggia di Bingin.

Quanto sopra è solo un esempio di ciò che si potrebbe coprire. Vale anche la pena considerare le vicine isole di Nusa Lembongan, Nusa Penida e Nusa Cenningan, che sono molto facili da raggiungere e potrebbero facilmente assorbire qualche giorno in più.

Recensione di
Stuart McDonald

Stuart McDonald ha co-fondato Travelfish.org con Samantha Brown nel 2004. Ha vissuto in Thailandia, Cambogia e Indonesia, dove ha lavorato come insegnante di lingua sottopagato e poco qualificato, come membro di un’ambasciata, come sviluppatore del sito web di un giornale, come freelance e per varie altre cose. La sua lettura preferita è L’arte del viaggio di Alain de Botton.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.