Foto dell'autore di Victoria Moorhouse
Le carie sono un dolore. Richiedono un viaggio nell’ufficio del dentista, un’ora o due di intorpidimento dopo, e se non trattate, possono portare a tutta una serie di seri problemi dentali. Quindi, se vi siete trovati a chiedervi perché continuate ad avere carie, probabilmente volete andare a fondo del problema.

Prima di immergerci nei colpevoli comuni (e sorprendentemente, potrebbe non avere nulla a che fare con le tue abitudini di filo interdentale), è importante capire come si forma una carie.

“Le carie sono formate da batteri sui denti che producono acidi utilizzati nella scomposizione delle particelle di cibo, e quell’acido alla fine inizia a rompere il dente”, dice la dottoressa Rhonda Kalasho, DDS, di Glo Modern Dentistry.

Guardate questo!

Class FitSugar

Di norma, passare il filo interdentale e lavarsi i denti come indicato dal vostro dentista, oltre ad andare alle vostre pulizie regolari, aiuta a ridurre al minimo la crescita di questi batteri che causano la carie.

Tuttavia, ci sono alcuni altri fattori che potrebbero essere dietro le tue carie regolari.

Per cominciare, si può essere geneticamente inclini a loro! Il Dr. Kalasho dice che questo potrebbe includere quelli che hanno uno smalto sottile o un flusso salivare ridotto, per esempio.

“Migliaia di geni sono direttamente legati alla differenziazione cellulare dello smalto e di altre strutture di un dente. Ci sono diverse anomalie genetiche conosciute e studiate che riguardano direttamente lo smalto, come l’amelogenesi imperfetta, o ipoplasia dello smalto. Entrambe portano a un problema con il corretto sviluppo dello smalto, portando così il dente incline alla carie e alla perdita dei denti”, spiega il Dr. Kalasho.

La saliva, d’altra parte, può proteggere dalla carie perché rende meno probabile l’adesione dei batteri ai denti.

“I pazienti con un flusso salivare ridotto, come i pazienti con la malattia autoimmune nota come Sjogren, o quelli con la bocca secca indotta da farmaci, sono più inclini ad avere la carie.”

La bocca secca può anche essere causata da alcuni farmaci e dallo stress. “Ricordatevi di mantenere la bocca ben idratata bevendo liquidi chiari, alcalini e senza zucchero durante il giorno, e forse anche succhiando pastiglie senza zucchero per aiutare a mantenere la bocca idratata”, suggerisce il dottor Kalasho.

Perché i batteri sui denti sono necessari per scomporre i carboidrati e gli amidi, il dottor Kalasho dice che limitare l’assunzione di carboidrati nella dieta potrebbe anche essere utile per ridurre la carie – naturalmente, oltre a spazzolare e passare il filo interdentale regolarmente, e visitare il vostro dentista per i controlli.

Se hai qualche preoccupazione per i tuoi denti, legata alla carie o meno, è importante parlare con il tuo dentista per un consiglio personalizzato.

Clicca qui per altre storie di salute e benessere, consigli e notizie.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.