HONOLULU – Honolulu ha deciso di cercare un modo migliore per affrontare i polli selvatici dopo che il suo primo tentativo di gestire gli uccelli ha portato a un costo di 108 dollari per pollo catturato e ucciso.

Una ragione per cui Honolulu ha trovato difficile catturare i polli selvatici era perché correvano dalla proprietà della città alla proprietà statale o privata dove il personale pagato dalla città non è autorizzato a entrare, lo Star-Advertiser ha riferito martedì.

Deputy Customer Services Director Randy Leong ha detto che la città non ha l’autorità di entrare nella proprietà privata, e anche se lo facesse, ci sarebbero problemi di responsabilità.

“Non voglio fare dell’umorismo, ma davvero, i polli spesso attraversano la strada ed entrano in proprietà come lo stato, proprietà federali e proprietà private come condomini, o centri commerciali o complessi di appartamenti”, ha detto Leong. “Se un appaltatore della città dovesse entrare in un quartiere residenziale e attraversare il quartiere e andare da una casa all’altra, la città potrebbe essere esposta a una miriade di reclami.”

L’amministrazione del sindaco Kirk Caldwell ha detto che lavorerà con lo stato per dare un’altra occhiata alla questione dopo essere stato sollecitato dai membri del consiglio comunale.

Il consigliere di Honolulu Est Trevor Ozawa, che dirige la commissione del bilancio del consiglio, ha proposto che la città metta da parte 160.000 dollari per un programma di mitigazione dei polli selvatici in tutta la città.

Ozawa ha detto ai funzionari di Caldwell che considera affrontare il problema dei polli selvatici un servizio fondamentale.

“Si tratta di salute pubblica e sicurezza, e benessere generale dei cittadini”, ha detto Ozawa.

La città ha iniziato un programma pilota più di due anni fa per affrontare i polli selvatici sulle proprietà di proprietà della città, ha detto Leong.

Il primo contratto, per 80.000 dollari, è andato da agosto a novembre 2015 e ha portato alla cattura di 670 polli da parchi, campi da golf e strutture utilizzando trappole elettroniche, telecamere e monitoraggio, hanno detto i funzionari della città. Il secondo contratto, anche per $80.000, ha portato alla cattura di 807 polli, da febbraio a giugno 2016, la maggior parte di loro da parchi e siti di silvicoltura urbana dove la città riceve il maggior numero di denunce.

I polli catturati sono stati poi uccisi mettendoli in una camera chiusa che li eutanasia, un metodo approvato dalla American Veterinary Medical Association, hanno detto i funzionari della città.

Entrambi i contratti erano con Sandwich Isle Pest Solutions.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.