Benvenuti al sito web informativo per l’accordo BMW

AGGIORNAMENTO: Gli appelli all’ordine di approvazione finale sono stati respinti dalla Corte d’appello dell’undicesimo circuito. La Corte ha stabilito la data di entrata in vigore dell’accordo BMW il 30 luglio 2018.

Un accordo da 131 milioni di dollari è stato proposto con Bayerische Motoren Werke AG (“BMW AG”), BMW of North America, LLC (“BMW NA”), e BMW Manufacturing Co, LLC (“BMW MC”) (collettivamente, “BMW”). L’accordo risolve le rivendicazioni secondo cui BMW ha prodotto, distribuito o venduto alcuni veicoli contenenti gonfiatori presumibilmente difettosi prodotti da Takata Corporation e TK Holdings, Inc. che presumibilmente potrebbero, al momento dell’apertura, rompersi ed espellere detriti o schegge nell’abitacolo o altrimenti influenzare l’apertura dell’airbag, e che i querelanti hanno subito perdite economiche in conseguenza di ciò. La Corte ha approvato in via preliminare l’accordo il 9 giugno 2017 e ha emesso l’ordine di approvazione preliminare che è stato archiviato il 12 giugno 2017.

BMW nega e continua a negare di aver violato qualsiasi legge, nega la responsabilità e nega di aver commesso qualsiasi atto illecito in relazione alla produzione, distribuzione o vendita dei veicoli oggetto. Entrambe le parti nella causa hanno concordato un accordo al fine di aumentare i tassi di completamento del richiamo ed evitare il costo e il rischio di ulteriori controversie, con l’obiettivo di una maggiore soddisfazione del cliente.

Questa classe di azione collettiva per le perdite economiche include:

  • Tutte le persone o entità che possedevano e/o avevano in leasing, il 9 giugno 2017, i veicoli oggetto distribuiti per la vendita o il leasing negli Stati Uniti o in uno dei suoi territori o possedimenti; e
  • Tutte le persone o entità che possedevano e/o avevano in leasing i veicoli oggetto distribuiti per la vendita o il leasing negli Stati Uniti o in uno dei suoi territori o possedimenti, e che hanno venduto o restituito, a seguito di un leasing, i veicoli oggetto dopo l’11 aprile 2013 e fino al 9 giugno 2017.

L’accordo BMW non comporta richieste di risarcimento per lesioni personali o danni a proprietà diverse dai veicoli in questione.

Nota importante: Alcuni veicoli inclusi nell’accordo saranno richiamati in una data successiva e altri potrebbero non richiedere un richiamo. La ricezione di un Avviso di composizione non significa che il vostro veicolo sia soggetto a un richiamo. Si prega di fare riferimento al sito web della National Highway Traffic Safety Administration, www.safercar.gov, per le ultime informazioni sui richiami Takata e per determinare se il proprio veicolo è soggetto a un richiamo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.