La nostra pubblicazione, Isoniazid/Rifapentine (3HP) Access Roadmap and Patent Landscape, fornisce un panorama delle domande di brevetto presentate dalla società farmaceutica francese Sanofi sulle combinazioni di due farmaci essenziali utilizzati per prevenire la tubercolosi (TB): isoniazide e rifapentina. Insieme, l’isoniazide e la rifapentina formano il regime 3HP, che sta rapidamente diventando lo standard globale di cura per la prevenzione della TBC.

A partire dal 2014, Sanofi ha depositato i brevetti sulle combinazioni a dose fissa (FDC) di 3HP per adulti e pediatrici in 68 paesi. Se concessi, questi brevetti potrebbero dare a Sanofi un monopolio su queste formulazioni 3HP FDC fino al 2034. Limitando la concorrenza generica, questo monopolio minerebbe gli sforzi per assicurare che tutti coloro che sono a rischio di TBC possano accedere al più alto standard disponibile di terapia preventiva.

La Roadmap fornisce una storia dettagliata dello sviluppo di ogni farmaco per mostrare perché l’isoniazide e la rifapentina sono beni pubblici globali che dovrebbero rimanere nel dominio pubblico piuttosto che cadere sotto controllo monopolistico. Da un punto di vista legale, la tabella di marcia illustra perché le rivendicazioni di brevetto di Sanofi non soddisfano i criteri di brevettabilità di base. Questa analisi ha lo scopo di informare gli esaminatori dei brevetti nazionali che valutano i meriti delle domande di brevetto di Sanofi, e di sostenere le organizzazioni della società civile interessate a sfidare il tentativo di monopolio di Sanofi attraverso opposizioni al brevetto pre o post-grant.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.