Per tutte le sue insidie, una cosa positiva che i reality hanno fatto per le masse è di aprire il pubblico ai modi molto diversi in cui le persone vivono la loro vita – com’è essere una casalinga dell’1%, un seguace di una religione che condona la poligamia, vivere la vita come una “piccola persona” e persino sposare un estraneo.

“Married at First Sight”, che ha appena concluso la sua quinta stagione, è proprio quello che ci si aspetta dal titolo dello show. Sei single che non hanno avuto fortuna nel trovare un compagno di vita da soli, mettono il loro destino romantico nelle mani di un team di esperti. Gli esperti valutano la compatibilità di ogni coppia potenziale attraverso la sessualità, la spiritualità e la psicologia, allenandoli sia prima che si dirigano all’altare che nelle settimane che seguono il matrimonio per aiutarli a navigare nella vita matrimoniale con il loro nuovo coniuge.

E sembrano fare un lavoro eccezionale: Ogni singola coppia ha deciso di rimanere sposata nel finale di stagione.

Secondo il Dr. Joseph Cilona, PsyD, che ha servito come psicologo dello show per tre stagioni, la ricerca e la considerazione che va nell’abbinamento di ogni coppia è estremamente approfondita.

“Durante il mio lavoro come psicologo nella squadra di esperti organizzatori di matrimoni per ‘Married at First Sight’, ho eseguito un’intensa batteria di test psicologici su tutti i partecipanti per raccomandare le coppie”, spiega. “La mia ricerca ha prodotto quasi 100 pagine di dati su ogni partecipante, e ho interpretato e analizzato quei dati per quasi 400 ore per esaminare le potenziali compatibilità e complementarietà dei tratti di personalità. Ho anche condotto interviste cliniche approfondite e formulato un ampio e dettagliato questionario che copriva argomenti come i valori personali, la storia della famiglia, la storia delle relazioni sentimentali, la carriera e la vita lavorativa, le abitudini e le preferenze di vita e molti altri argomenti.”

Il tasso di divorzio dei matrimoni combinati è meno del 4 per cento contro il 40 per cento dei matrimoni negli Stati Uniti dove i partner hanno scelto chi sposare di loro spontanea volontà.

I matrimoni combinati sono tutt’altro che un concetto nuovo, e sono ancora praticati in alcune parti del mondo. “India, Pakistan, Giappone e Cina hanno le più alte percentuali di matrimoni combinati”, dice il dottor Cilona. “Per esempio, in India, si ipotizza che fino al 60% dei matrimoni siano combinati”. E mentre la ricerca sui tassi di successo delle coppie combinate è scarsa, uno studio fatto nel 2012 mostra che il tasso di divorzio dei matrimoni combinati è inferiore al 4 per cento – in contrasto con circa il 40 per cento dei matrimoni negli Stati Uniti dove i partner hanno scelto chi sposare di loro spontanea volontà. Infatti, nelle cinque stagioni dello show, due coppie sono rimaste sposate – una delle quali aspetta il suo primo bambino quest’anno. Il che per gli standard dei reality show è impressionante (stiamo guardando te, “Bachelor”).

La maggior parte di noi non finirà all’altare di fronte a un perfetto sconosciuto, ma c’è qualcosa da dire sul modo in cui coloro che hanno il compito di selezionare i compagni adatti agli altri valutano la compatibilità. Ci sono alcuni principi guida che possiamo prendere in prestito da loro nella nostra ricerca dell’amore? Ecco uno sguardo al processo dietro i matrimoni combinati, e cosa possiamo imparare dalla tradizione che ci aiuterà a impostare il nostro successo romantico.

Sposare uno sconosciuto: Cosa sapere prima del grande giorno

A differenza di “Sposati a prima vista” dove i futuri marito e moglie non sanno nulla del loro futuro coniuge (nemmeno il nome), c’è tipicamente una discreta quantità di informazioni scambiate durante i matrimoni combinati.

“Il metodo, il processo e l’esecuzione dei matrimoni combinati in tutto il mondo possono variare notevolmente a seconda di cose come le credenze religiose, i costumi sociali e le norme sociali, così come quelle individuali”, dice Cilona. “I membri più anziani della famiglia giocano spesso un ruolo primario o centrale in molti paesi che praticano il matrimonio combinato. In alcune culture come il Giappone, i matrimoni combinati sono spesso facilitati da sensali che giocano un ruolo importante in cose come l’avvio delle partite di individui per il matrimonio, e agendo come un collegamento per la comunicazione tra gli individui e le famiglie durante il processo.”

Il dottor Anjhula Mya Singh Bais, PhD, dice che le domande riguardanti quanto ogni persona guadagna, se sono stati divorziati prima e anche fornire estratti conto bancari che sostengono i beni e le proprietà che ogni parte sta rivendicando non è anormale durante il processo del matrimonio combinato. “Di solito ci sono opportunità di creare le proprie domande perché è ancora un processo idiosincratico su misura per ogni persona”, dice. “Per esempio, che tipo di tempo ti piace, il tuo tipo di musica preferito, ecc. Ma è importante notare che i matrimoni combinati si basano sulla premessa che gli anziani conoscono meglio. La casta, la classe, l’etnia, la razza e la religione sono importanti, tanto che devono essere uguali per garantire il successo e la vitalità futura.”

È importante ricordare che ci sono spesso molte variabili che influenzano la compatibilità in amore e nel matrimonio, e che i sentimenti sono solo una parte di un quadro molto più ampio.

I matrimoni combinati possono assumere un’iterazione più moderna, come nel caso di Slisha Kankariya, 28 anni, un’imprenditrice di New York City, che è stata combinata da sua zia quattro anni fa. Kankariya ha avuto l’opportunità di “uscire” con il partner con cui è stata combinata prima di impegnarsi – anche se con una linea temporale intensificata. “Siamo stati in grado di incontrarci circa cinque volte per conto nostro per pranzi e cene e passeggiate in città e a Central Park”, dice. “E attraverso quel tempo e le conversazioni telefoniche, siamo stati in grado di farci domande a vicenda. Alcune aree come gli errori del passato e le insicurezze erano difficili da affrontare, ma sono importanti da coprire. Dal momento che i tempi sono più condensati e più persone sono coinvolte nel processo (con le loro speranze riposte in un possibile incontro) è ancora più importante essere onesti con ogni domanda e risposta.”

Ogni matrimonio può trarre beneficio dal porre l’attenzione sulla trasparenza e la compatibilità.Andre Morgan / Getty Images

Che cosa possono imparare i frequentatori tradizionali dai matrimoni combinati

Quando si esamina ciò che possiamo ricavare dal processo dei matrimoni combinati, il dottor Bais dice che è importante notare che sia che si cerchi il matrimonio per scelta personale o per accordo, ognuno ha i suoi vantaggi e svantaggi. “È pertinente ricordare che si sta scambiando una serie di complicazioni con un’altra”, spiega. “Se ci si avvicina al matrimonio combinato, allora si concede di guardare al matrimonio come una soluzione commerciale, finanziaria e pragmatica. L’amore e il romanticismo, il sentimento ineffabile che ha ispirato innumerevoli poeti nel corso dei secoli manca, almeno all’inizio. Coloro che hanno un matrimonio combinato spesso mi dicono che hanno un matrimonio pratico vecchio stile che è paragonabile a una lista di cose da fare, ma manca la connessione. La connessione dell’anima, tuttavia, è ciò che spesso porta alla passione tumultuosa e alle costose e disordinate relazioni sulle montagne russe e ai divorzi.”

Quindi, come possiamo trovare una via di mezzo tra praticità e passione?

La cosa più importante da fare, sia in situazioni combinate che d’amore, è favorire l’autenticità e misurarla con astuzia negli altri.

“Chi cerca gli aspetti migliori dei matrimoni combinati per conto proprio farebbe bene a spingere gli aspetti di trasparenza e compatibilità”, dice il dottor Bais. “Ci sono aspetti positivi nel conoscere il patrimonio netto di un partner e non sussumere i suoi debiti personali. Detto questo, ci sono un’infinità di casi in cui la situazione dei matrimoni combinati e il contesto culturale costringe le persone a mentire sul loro passato e sul loro futuro perché sanno di essere giudicati sotto una luce più dura che se si fosse seduti uno di fronte all’altro in un primo appuntamento privato a scopo esplorativo piuttosto che di matrimonio. Senza dubbio, la maggior parte dei matrimoni combinati che ho visto come clienti, e anche personalmente, hanno mentito su aspetti cruciali come la storia della salute, la storia sessuale e i beni finanziari. La cosa più importante da fare, sia in situazioni di matrimonio combinato che d’amore, è favorire l’autenticità e misurarla con astuzia negli altri.”

Il dottor Cilona è d’accordo anche sul fatto che c’è qualcosa da dire per non basarsi solo sui sentimenti romantici che si hanno verso un potenziale partner, al fine di fare scelte più intelligenti in amore. “Quando si tratta di appuntamenti, molte persone usano le loro emozioni come bussola per navigare nell’amore e nel romanticismo, e le emozioni spesso giocano il ruolo principale nel processo decisionale e nel comportamento”, spiega. “Per coloro che vogliono prendere decisioni migliori quando si tratta di appuntamenti e storie d’amore, è importante ricordare che ci sono spesso molte, molte variabili che influenzano la compatibilità e la complementarità in amore e nel matrimonio, e che i sentimenti sono solo una parte di un quadro molto più grande.”

Kankariya attribuisce la valutazione dei valori condivisi come una parte importante dell’equazione per un matrimonio combinato di successo. “Quello che ho imparato attraverso il matrimonio combinato è che le persone tendono a cambiare abbastanza anche nel corso di pochi anni, soprattutto se ci si fidanza quando si è giovani (io avevo 23 anni, lui 24)”, dice. “Le cose più importanti da valutare sono i valori della persona, l’integrità e i tratti come la sua disponibilità a lavorare sodo, quanto si preoccupa della famiglia, ecc. Se questi valori fondamentali corrispondono, il resto della vita è un pezzo di puzzle che si mette insieme come coppia.”

Se i valori fondamentali corrispondono, il resto della vita è un pezzo di puzzle che si mette insieme come coppia.

Cosa fa durare un matrimonio?

Sia nei matrimoni combinati tradizionali che nella versione del reality show, il livello di impegno esibito da ogni partner è più alto di quello che vediamo nei matrimoni tradizionali. In questa stagione in particolare, i partecipanti ribadiscono costantemente l’importanza che danno al matrimonio e il loro profondo desiderio di farne parte. “La più grande lezione che ho imparato dalla mia esperienza come organizzatore di matrimoni combinati su Married at First Sight e l’ampio studio e ricerca su ciò che fa funzionare i matrimoni combinati può essere riassunta in una parola: impegno”, dice il dottor Cilona. “Credo che il successo di molti matrimoni combinati dipenda dal fatto che ogni individuo dia la priorità all’impegno per il matrimonio e la relazione stessa sopra ogni altra cosa. Questo spesso significa che l’impegno a lavorare attraverso i problemi è spesso messo prima dei bisogni e dei sentimenti personali. L’impegno a far funzionare il matrimonio è sempre la massima priorità, e sembra essere la ragione principale del successo dei matrimoni combinati. Il successo è definito non solo come la longevità e il non finire in un divorzio, ma anche i matrimoni che sono appaganti e soddisfacenti per ogni partner.”

.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.