Conosci la tua dose sulle etichette

15 ottobre 2020

  • Educazione
Condividi questo articolo

Questa stagione fredda e influenzale, gli infermieri (NP) dovrebbero incoraggiare i pazienti a prendere precauzioni di sicurezza quando usano medicinali che contengono acetaminofene.

Questa stagione del raffreddore e dell’influenza del 2020, sarà più importante che mai assicurarsi che i vostri pazienti sappiano come trattare i loro sintomi di febbre e dolore in modo sicuro. Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) avverte che i sintomi dell’influenza e i sintomi della COVID-19 sono simili – tra cui tosse, febbre o brividi, dolori muscolari o del corpo, mal di gola, mialgia o affaticamento e mal di testa – quindi può essere difficile determinare una diagnosi corretta senza test di conferma.

Come fornitori di cure primarie e speciali, gli NP dovrebbero essere particolarmente attenti ai potenziali errori di dosaggio dei farmaci che contengono acetaminofene. Sette persone su 10 usano farmaci da banco (OTC) per trattare i sintomi del raffreddore e dell’influenza, e molti di questi farmaci contengono acetaminofene. Secondo la U.S. Food and Drug Administration (FDA),

“L’acetaminofene è un ingrediente attivo che si trova in più di 600 farmaci da banco e da prescrizione, tra cui antidolorifici, soppressori della tosse e farmaci per il raffreddore.”

Detto questo, una serie di studi ha dimostrato che i consumatori non sempre si rendono conto che prendere due farmaci con lo stesso ingrediente può essere dannoso. Inoltre, in un sondaggio condotto dalla U.S. Pain Foundation con il sostegno di McNeil Consumer Healthcare, il 45% dei consumatori ha riferito che non considera i farmaci da prescrizione e il 65% non considera altri farmaci OTC che sta prendendo quando sceglie un antidolorifico OTC.

Con questi importanti fattori di sicurezza che non vengono considerati, è il momento di ricordare ai vostri pazienti che molti riduttori di febbre e farmaci multisintomo per il raffreddore e l’influenza contengono acetaminofene. I pazienti che prendono medicine con acetaminofene per il sollievo dal dolore quotidiano possono non rendersi conto che rischiano di raddoppiare accidentalmente la loro dose prendendo certi farmaci per il raffreddore e l’influenza. Assicuratevi che i vostri pazienti sappiano che la FDA ha fissato una dose massima giornaliera di 4.000 milligrammi di acetaminofene in un periodo di 24 ore – e prendere più di quanto indicato può portare a danni al fegato.

NPs: Mantieni i tuoi pazienti al sicuro con i consigli sull’uso dell’acetaminofene

L’American Association of Nurse Practitioners® (AANP) è un partner orgoglioso della campagna Know Your Dose, che offre consigli sull’uso sicuro che aiuteranno i tuoi pazienti a usare i farmaci con acetaminofene in modo sicuro:

  • Leggere e seguire sempre l’etichetta.
  • Sappiate se le vostre medicine contengono acetaminofene.
  • Prendete solo una medicina alla volta che contiene acetaminofene. Controlla due volte, non raddoppiare!
  • Chiedi al tuo fornitore di assistenza sanitaria o a un farmacista se hai domande sulle istruzioni di dosaggio o sui farmaci che contengono acetaminofene.

Conosci la tua dose offre anche materiale educativo gratuito sull’uso sicuro dell’acetaminofene per il tuo studio o per la tua comunità, disponibile per il download o da ordinare gratuitamente.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.