Il progetto Derma Abyss sostituisce l’inchiostro del tatuaggio con quattro biosensori che cambiano in risposta al fluido corporeo; un sensore di pH cambia tra rosa e viola, e il sensore di glucosio cambia tra blu e marrone, mentre gli altri due sensori sono sensori di sodio e un secondo livello di pH che cambiano ad alta intensità sotto la luce UV.

In futuro ottenere un tatuaggio una tantum potrebbe aiutare a risparmiare tempo e denaro per coloro che hanno bisogno di controllare costantemente i loro livelli di glucosio con una puntura del dito più volte al giorno. La pelle di maiale è stata utilizzata per testare l’efficacia dell’inchiostro che cambia colore, mentre non è ancora pronto per i test sugli esseri umani, assicuratevi di tenere d’occhio questo progetto.

Approssimativamente 26 milioni di americani sono stati diagnosticati con il diabete di tipo 2, questa figura rappresenta fino al 95% di tutti i casi di diabete tra gli adulti, e i numeri continuano ad aumentare.

Il diabete di tipo 1 inizia tipicamente nell’infanzia, ed è anche chiamato diabete insulino-dipendente perché richiede dosi regolari di insulina per la sopravvivenza del paziente. Si tratta di una condizione autoimmune che attacca il pancreas rendendolo completamente incapace di produrre insulina, il che significa che il corpo non è in grado di controllare i livelli di zucchero nel sangue da solo e sono necessarie regolari iniezioni di insulina.

Grazie ai progressi della medicina moderna coloro che devono tenere sotto controllo i loro livelli di zucchero nel sangue hanno a disposizione alcune scelte su come monitorare e ricevere le iniezioni, tra cui penne di insulina a cartuccia, iniettori a getto e pompe che utilizzano un tubo sottile per inviare insulina nel corpo da un dispositivo esterno. In futuro questo potrebbe essere un altro metodo a seconda della persona, del suo budget e delle sue abitudini.

Questo progetto proof of concept fonde la biotecnologia con la tradizionale arte del tatuaggio. Sfortunatamente questa ricerca non ha attualmente in programma di sviluppare Dermal Abyss come prodotto o di perseguire studi clinici, ma incrociamo le dita perché questo cambi in futuro.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.