La Trek Madone SLR 9 Disc con il suo sistema di ammortizzazione IsoSpeed ha già vinto il nostro test di gruppo sulle aero-bike. Ma le prestazioni a tutto tondo della Madone sono abbastanza buone da reggere il confronto con le migliori bici da corsa dell’anno? O la sua gamma di applicazioni è piuttosto limitata?

Questa bici fa parte di un precedente test di gruppo. Qui troverai l’ultimo test di gruppo del GRAN FONDO sulle bici da corsa.

Trek Madone SLR 9 Disc | 7.63 kg | € 11,499

Anche da ferma la Trek Madone SLR 9 Disc sembra brutalmente veloce. Sia il contrasto di colore diagonale che il tubo superiore arcuato la fanno saltare in avanti visivamente. Sia la qualità costruttiva che l’aptica sono al massimo livello – tutto ha senso, dalle armoniose transizioni di colore alle tolleranze strette. Ispeziona come il gruppo Shimano Dura Ace Di2 R9170 splendidamente integrato con pedivelle compatte e rotori da 160 mm è montato sulla Trek, e noterai solo una piccola sezione di cavo appena prima di scomparire nelle pinze.

La Madone continua ad accelerare. Sfortunatamente, non c’è spazio per un contagiri sul cockpit…

Trek ha sviluppato i componenti del cockpit e del reggisella appositamente per la Madone. La SLR 9 rotola su ruote in carbonio Bontrager Aeolus XXX 6 da 60 mm e pneumatici Bontrager R4 a parete bianca. Con una serie di diverse opzioni di larghezza della barra e lunghezza dell’attacco manubrio, il cockpit in due pezzi offre molto spazio per gli adattamenti personali. Come parte del programma Project One di Trek, i clienti possono scegliere tra una vasta gamma di opzioni specifiche uniche e verniciature ICON predefinite – e se sei davvero pignolo puoi anche creare il tuo schema di colori tramite il configuratore online di Trek. La nostra bici di prova pesa un solido 7,63 kg nella taglia 56 e costa € 11.499.

La Trek Madone SLR 9 Disc in dettaglio

Trazione Shimano Dura-Ace Di2 R9170 2×11
Cambio 50/34T e 11-28T
Freni Shimano Dura-Ace BR-9170 160/160 mm
Sella Madone Carbon Seatpost 25 mm Setback
Stem Madone Internal Carbon 110 mm
Manubrio Madone Specific Adjustable 420 mm
Ruote Bontrager Aeolus XXX 6
Gomme Bontrager R4 320 25C

Comfort regolabile
La flessibilità del sistema di ammortizzazione IsoSpeed può essere adattata al peso e alle preferenze di ogni rider.
Tutto di un pezzo
Ogni piccolo dettaglio della Madone è stato calcolato con cura. La fabbricazione precisa e le tolleranze sono altrettanto impressionanti quanto la S5 della Cervélo.
Grip massiccio
Gli pneumatici R4 della Montrager offrono un grip costante su tutto il battistrada.

Sì e no
La Trek è dotata di un sensore di velocità e cadenza DuoTrap S integrato. Tuttavia, i maldestri magneti a raggi erano antipatici anche prima che fossero inventati.

La geometria della Trek Madone SLR 9 Disc

Taglia 50 52 54 56 58 60 62
Top tube 521 mm 534 mm 543 mm 559 mm 573 mm 586 mm 598 mm
Sitzrohr 453 mm 483 mm 496 mm 525 mm 553 mm 573 mm 593 mm
Catena 410 mm 410 mm 410 mm 410 mm 411 mm 411 mm 412 mm
Tubo testa 111 mm 121 mm 131 mm 151 mm 171 mm 191 mm 211 mm
Gabel Offset 45 mm 45 mm 45 mm 40 mm 40 mm 40 mm 40 mm
Angolo della testa 72.1° 72.8° 73.0° 73.5° 73.8° 73.9° 73.9°
Angolo di seduta 74.6° 74.2° 73.7° 73.3° 73.0° 72.8° 72.5°
Interasse 974 mm 977 mm 981 mm 983 mm 992 mm 1.001 mm 1,010 mm
Raggio 378 mm 383 mm 385 mm 391 mm 395 mm 399 mm 402 mm
Stack 520 mm 532 mm 540 mm 563 mm 581 mm 600 mm 620 mm

La Trek Madone SLR 9 Disc in test

Non importa quanto duramente fai girare le pedivelle della Madone, il movimento centrale rimane rigido e fornisce un’efficiente accelerazione. A causa del peso relativamente elevato, la Madone manca di una certa vivacità fuori dal marchio, ma accelera ancora agilmente in gruppo e fuori dalle curve. Il Madone è anche un efficiente scalatore, a condizione che non si stia inseguendo un KOM su pendenze molto dure, anche se questo è senza dubbio dovuto al peso del sistema un po’ più pesante.

Tuning tip Pedivelle semi-compatte
Casco POC Ventral SPIN | Occhiali Oakley Flight Jacket | Maglia POC Essential Road Windproof Jersey | Salopette POC AVIP Ceramic VPDS Bib Short | Calzini FINGERSCROSSED MOSAIC | Scarpe Specialized S-Works 7

Ancora una volta la Madone ha impressionato la nostra squadra di test con la sua maneggevolezza, maneggevolezza precisa. Così buona che ti permette di regolare la tua linea in modo incredibilmente preciso senza sentirti troppo nervoso. Il retrotreno segue l’esempio e fa sentire la Madone stabile a qualsiasi velocità mentre ispira tonnellate di fiducia. Questo significa che anche alla massima velocità la Madone è incredibilmente morbida e ti implora letteralmente di librarti sopra la segnaletica stradale bianca – a 70 km/h! La Madone è molto facile da guidare e offre un’eccellente aderenza.

Anche quando ci si imbatte in insidiosi venti trasversali è ancora prevedibile. Trasmette una pressione laterale uniforme piuttosto che uno strattone spaventoso e improvviso. Ancora una volta il sistema di smorzamento IsoSpeed regolabile e funzionale nella parte posteriore ci ha convinto pienamente. Non solo questo ingegnoso piccolo pezzo di design smorza e disinnesca le vibrazioni, ma affronta anche brillantemente i colpi più duri e gli urti. Rispetto al retrotreno, e al comfort dell’abitacolo di alcune altre bici, l’anteriore della Madone potrebbe offrire un po’ più di conformità.

Conclusione

Per tutti gli appassionati di aero, dall’amatore al professionista, la Trek Madone SLR 9 Disc è una bici incredibilmente veloce con una maneggevolezza eccezionale e precisa. Più e più volte, il sistema IsoSpeed ci convince con il suo design unico e la sua eccezionale funzionalità. Solo il peso significativamente più elevato e il comfort piuttosto basso dell’avantreno hanno costretto la Madone in seconda posizione dietro la nostra migliore nel test.

Top

  • Integrazione
  • Comfort posteriore con smorzamento IsoSpeed regolabile
  • Prestazioni ad alta velocitàvelocità

Flops

  • Front-end potrebbe fornire più comfort
  • Le pedivelle compatte funzionano solo fino a 50 km/h 😉

Per maggiori informazioni vai su: trekbikes.com

Questa bici fa parte di un precedente test di gruppo. Qui troverai l’ultimo test di gruppo delle bici da corsa GRAN FONDO.

Tutte le bici in test: Argonaut Road Bike | Basso Diamante SV 2019 | Bianchi Oltre XR4 Disc | BMC Timemachine Road 01 TWO | Canyon Ultimate CF SLX Disc 9.0 | Cervélo S5 | EXEPT Allroad Classic | FOCUS IZALCO MAX 9.8 | MERIDA REACTO DISC TEAM-E | Specialized S-Works Tarmac Disc SL6 Disc

Questo articolo è tratto dal numero di GRAN FONDO #011

GRAN FONDO Cycling Magazine è pubblicato in formato app digitale in inglese e tedesco. Scarica l’app per iOS o Android per leggere tutti gli articoli sul tuo tablet o smartphone. 100% gratuito!

Parole: Benjamin Topf Foto: Valentin Rühl

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.